Leader di se stessi

 

 LEADER-DI-SE-STESSI2

L’ho pubblicato nel 1997…in tempi “non sospetti”. È un cofanetto che contiene oltre al volume (vista), un cd di musica rilassante (udito), un olio essenziale (olfatto), un monile che riproduce il simbolo del Tao, dell’energia Ying e Yang (tatto).

 

È un richiamo simbolico ai nostri cinque sensi, attraverso i quali entriamo in contatto con noi stessi e con le nostre emozioni più profonde. È migliorando la comunicazione intrapersonale che possiamo migliorare la relazione con gli altri e la qualità della nostra vita, partendo da quella lavorativa.

 

Il lavoro è un’opportunità (certamente la più significativa, per quanto non l’unica) di espandere la nostra consapevolezza e crescere come persone.

 

Migliorando la qualità del proprio lavoro, le persone si arricchiscono di nuova conoscenza e consapevolezza, accrescono la fiducia in se stesse e nelle proprie capacità, attivando un processo integrato di sviluppo personale e professionale. La chiave del successo consiste nel riconoscere e governare le proprie emozioni.

 

I nuovi leader, per ottenere il consenso, dovranno innanzitutto cercarlo dentro di sé, perché leader di se stesso è soprattutto colui (e colei) che sa riconoscere i propri bisogni e vuole soddisfarli, come condizione essenziale per esaltare le potenzialità altrui. Autostima, dare e ricevere riconoscimenti sono passaggi cruciali per affrontare il cambiamento come un’opportunità di crescita personale, ma anche della propria organizzazione. Il principio è: “Cambiare per diventare ciò che si è”!

 

Leader di se stessi è il mio metodo di lavoro per ascoltarsi e ascoltare: per conoscersi più a fondo, automotivarsi, condurre se stessi e gli altri verso obiettivi condivisi. Perché per “saper fare” occorre prima di tutto “saper essere”: leader di se stessi, appunto!

libro_kit_test

N.B.

Il cofanetto è uscito nel gennaio del 1997, pertanto non è più in distribuzione. Se chi mi sta leggendo desiderasse riceverne una copia, ne dispongo ancora di qualcuna.
Lo spirito con il quale l’ho ideato rimane quello di allora, ovvero condividerne i principi ispiratori con chi sente, come me, l’emozione di confrontarsi con persone positive e autentiche!