Invasioni digitali al Museo Baracca di Lugo

Il piacere e l’importanza di conoscere il nostro patrimonio culturale a partire (o come spesso capita a..finire) dal territorio in cui si vive e si è nati! Perchè non organizzare dei tour esplorativi sul nostro territorio per gli Operatori economici che vivono dell’indotto diretto dal Turismo? Sto pensando ad un Educational interno :-)…

Essere consapevoli ambasciatori del nostro “Terroir”.

Un’interessante esperienza di Lugo Vision (Associazione che ho co-fondato: (http://www.facebook.com/groups/334264576695429/ ), nell’ambito dell’iniziativa “Invasioni Digitali”. E’ importante, ogni tanto, fare i turisti a casa propria, per essere davvero consapevoli ambasciatori del nostro patrimonio territoriale! Questo potenzia anche il valore culturale del brand aziendale, attribuendone un valore aggiunto esclusivo.

 

 

Sviluppo dei Centri storici a sostegno dell’Imprenditoria locale e del Commercio

Sto gestendo un progetto molto interessante per l’Unione dei Comuni dell’ Area Lughese. Si tratta di un Laboratorio di Innovazione che coinvolge alcuni Operatori economici dei vari Comuni. Obiettivo sfidante, lanciare proposte di sviluppo per i Centri commerciali naturali dei nove Comuni aggregati all’interno dell’Unione. La volontà di coinvolgere i Commercianti è premiata dalla loro motivazione a voler continuare e creare un Laboratorio permanente. E nel frattempo stanno uscendo proposte molto interessanti e realizzabili.

 

Brisighella Terra di Ben Essere

Prosegue il percorso partecipativo a Brisighella. Un focus group sta lavorando allo sviluppo di un progetto che valorizza la vocazione di questo Borgo che da 40 anni promuove un corretto stile di vita, con oltre 3000 cittadini monitorati.

Asl, medici di base, associazioni sportive, aziende del fitness, esperti di alimentazione, operatori del benessere, scuole, associazioni di promozione sociale, una rete di competenze per affermare  il brand Brisighella “Terra di BenEssere”.

 

Progetto PRISMA a Sadurano: la Fattoria Sociale

Il termine “Agricoltura sociale” non ha alcun riferimento normativo/giuridico nel nostro Paese. Indica in senso ampio tutte quelle esperienze che coniugano agricoltura ed utilità sociale, nelle quali le risorse dell’azienda agricola sono impiegate non solo per la produzione di beni alimentari, ma anche per fornire servizi rivolti a migliorare la qualità della vita delle persone (con particolare riguardo alle fasce deboli della popolazione e/o a rischio di marginalizzazione) e della collettività. L’agricoltura sociale è innovazione, e più esattamente si definisce retroinnovazione derivata dalla necessità di adattare tradizioni e modalità appartenenti da sempre al mondo rurale, ai bisogni odierni della società.

Continue reading Progetto PRISMA a Sadurano: la Fattoria Sociale