Format GMT™

 

Occorre intervenire sulla ricchezza di tante esperienze da vivere tutto l’anno,  affinché un territorio sia più competitivo rispetto ad altri. Per queste ragioni occorre “formare” e “attivare” comunità ospitanti autenticamente accoglienti, veri e propri Gruppi di Marketing Territoriale secondo il Format GMT™


Molti territori italiani hanno i requisiti per adottare il Format GMT™.
Immaginato partendo dal modello geometrico dei frattali, che ripete la medesima forma allo stesso modo in scale diverse secondo il principio dell’autosimilitudine, GMT™ rappresenta un modello organizzativo di gestione integrata ed evolutiva del capitale sociale, intellettuale, relazionale ed economico di un determinato territorio.

Il modello di riferimento è ispirato alla “Agenda 2030” dell’Assemblea delle Nazioni Unite per lo sviluppo di buone prassi sui territori, coerenti con gli obiettivi di sviluppo sostenibili (o “SDGs”).

Obiettivi visti come “traiettorie” da seguire per i comportamenti dei singoli, delle comunità, delle imprese, degli stakeholder e di chi rappresenta le istituzioni.

GMT™ intende perseguire in particolare alcuni dei 17 obiettivi indicati dalla “Agenda 2030”:
obiettivo n°4: Istruzione di Qualità obiettivo n°8: Buona occupazione e Crescita Economica obiettivo n°10: Ridurre le disuguaglianze obiettivo n°11: Città e Comunità Sostenibili obiettivo n°12: Consumo e Produzione Responsabili obiettivo n°16: Pace e Giustizia obiettivo n°17: Partnership per gli obiettivi


GMT™ è un format basato sull’attivazione di una rete collaborativa di partner che mettono in campo capacità e competenze gestite in modo integrato.

GMT™ è un destination marketing group che agisce per attivare e coordinare un gruppo informale di operatori turistici e imprese del territorio, eccellenze scelte per comporre programmi di turismo esperienziale.

Per questo risulta determinante formare  la figura del Coordinatore Turistico Locale.

Obiettivo del format GMT™ è incrementare i flussi turistici, misurandoli attraverso una strutturata attività commerciale.

GMT™ comporta una preliminare attività di marketing territoriale strutturata in 3 fasi:

  1. fare scouting sul territorio di offerte di turismo esperienziale
  2. organizzarle e presentarle sul mercato con un rapporto qualità/prezzo che risulti di appeal per la domanda turistica
  3. gestire l’arrivo degli ospiti per verificare la qualità dei servizi degli operatori locali coinvolti  e soddisfare le richieste integrative

in questo modo si favorisce un incremento conomico per gli operatori del territorio

 

In libreria nel 2019

 

IL LIBRO BIANCO DEL TURISMO ESPERIENZIALE E FOOD&CRAFTS di Umberto Curti

Umberto Curti con contributo di Andrea Succi sul turismo esperienziale

Prospettive (in Liguria) per territori, cultura, imprese… di cui anch’io e Gianpaolo Vairo abbiamo scritto alcuni capitoli. «In questo volume Umberto Curti prosegue quanto prefigurava già nel 2005 con “Alte Stagioni. Modelli per il marketing turistico” e poi in altri dossier relativi al “prodotto” entroterra, alle produzioni artigiane in chiave turistica e altro ancora. I recenti decenni hanno costituito in àmbito turistico un’era geologica, producendo rivoluzioni copernicane circa le leggi della domanda e dell’offerta. Per fortuna, malgrado stereotipi e resistenze, nel product turistico si sono via via imposte risorse fino a ieri in gran parte neglette, in modo tale che oggi in Italia, oltre ai patrimoni storico-culturali, anche enogastronomia, artigianato, tradizioni popolari, ruralità consentono all’ospite vacanze sempre più esperienziali.» [dal sito di Marco Sabatelli Editore]

LÓNG E’ FION 2019 – Quaderno del turismo consapevole

Quaderno del turismo consapevole 2019 lungo le terre del Lamone con intervento di Andrea Succi sul Turismo Esperienziale e il format GMT

Il Turismo si definisce “esperienziale” quando parte dalle comunità locali che hanno deciso di rendersi responsabili dell’attrattività del territorio in cui vivono. Il processo partecipativo avviato nel 2013 presso l’Ecomuseo di Villanova di Bagnacavallo ha attivato un “Tavolo del Turismo consapevole” di cui sono onorato di far parte e da cui nasce anche questa pubblicazione. Il “Tavolo del Turismo consapevole” rappresenta un gruppo di lavoro professionale, dedicato al turismo e al turismo lento, allo scopo di trasformare i saperi, gli usi e i costumi locali in quelle esperienze che un crescente flusso di ospiti desidera vivere e che i tour operator oggi richiedono. All’interno di questo Quaderno si trova una sezione dedicata all’esperienza maturata nelle Terre del Lamone dal format GMT™.


Il Format GMT™ in azione

 

Emozioni Ceramiche

Scarica il depliant di “Emozioni Ceramiche” 2018:
Emozioni ceramiche a Faenza (italiano) 
 Ceramic emotions in Faenza (english)

GMT experiences la ceramica in bottega a Faenza da Gino Geminiani per Emozioni Ceramiche

La ceramica come driver di marketing territoriale e di turismo esperienziale (qui le slide). Un format con il quale abbiamo aperto il mercato in Russia per estenderlo ad altre città delle ceramiche in Italia e nei Paesi gemellati.


 

Le Terre del Garda

[esperienza attiva nel 2015-2016]

Piano d’azione in 4 fasi, realizzato per cinque Comuni dell’entroterra gardesano:

  1. creazione del brand di destinazione
  2. avvio del percorso di partecipazione
  3. mappatura dei tematismi
  4. aggregazione degli operatori economici locali